Yes, darling. Life sucks

Momenti di disperato ottimismo

La storia la conoscete tutti perché è vecchia come il cucco: uno si sbatte per gli altri e di tutta risposta viene preso a schicchere. La storia della mia vita, direte voi. Ebbene, cari i miei wannabe missionari, quest'atea qui vi dice che oltre a voi, pare ci sia stato uno, anni fa, a cui hanno appioppato una croce vera e che se l'è trascinata per chissà quanti chilometri prima di terminare lì sopra l'esistenza. E proprio su questa via crucis è incentrata la tradizionale processione dei misteri di Palese - Bari e di mille altri quartieri sparsi per tutta Italia.
Ora, per quanto radicato sia l'ateismo nella mia famiglia, non lo sarà mai abbastanza da tenerci alla larga da questo evento a metà tra il cattolico, il folkloristico e il profano. Motivo? I maschi della mia stirpe hanno ereditato, da un lontanissimo antenato credente, una statua in legno massiccio, quella del Cristo morto, detta anche "La culla" (immaginate un giaciglio dorato raramente kitsch, con dei ninnoli di vetro colorato appeso, fiori finti su cui viene spruzzata della colonia scadente, enormi candele e un cristo olivastro che pare Raz Degan) e il dovere morale di partecipare all'happening del Venerdì Santo fino all'insorgere di comprovati ostacoli fisici. E dunque, questo dato di fatto ha sostanzialmente due implicazioni: la prima è che qualsiasi mio spasimante, prima di poter assurgere al ruolo di fidanzato, dev'essere disposto - qualora mio padre non fosse più in grado di farlo - a scarrozzarsi insieme ad altri tre prodi della confraternita, una statua che peserà all'incirca tre quintali (non pensate di fare i furbi e proporre di caricarla su un furgoncino - questa non è una possibilità contemplata, visto che anche le altre 19 confraternite che possiedono le altre statue preferiscono trasportarle a spalla). La seconda è che, ogni anno, in questa casa, assistiamo al toto-girovita di mio padre che, chiamato a indossare un completo da iena (nero integrale, camicia bianca, narrow black tie) - sempre lo stesso da quando ne ho memoria - smannaggia come un turco constatando la lievitazione esponenziale del suo grasso corporeo. E, bestemmie a parte, alla fine in qualche modo si infila in quel completo ed esce con passo marziale per recarsi nella chiesa di quartiere da cui la processione prende il via. Ora, la tradizione mi vede solitamente coinvolta, insieme al resto della famiglia, come osservatrice non partecipante (delle gesta epiche del mio babbo). Solo in un caso, ancora tredicenne - in piena ribellione adolescenziale, perché nella mia famiglia l'unico modo in cui si poteva trasgredire, era dichiararsi credenti - ci partecipai come membro del coro indossando una tunica bianca da cui spuntavano mezzo metro di jeans e Converse perché troppo corta per me, che già ero una pertica allora, occasione nella quale bruciai con il cero pasquale i capelli della mia amichetta, rea di avere dei bellissimi boccoli laddove io avevo degli spaghetti giallastri, e dopo la quale fui per sempre bandita da ogni attività religiosa (ingrati, l'effetto fu piuttosto mistico). Comunque, si diceva. Io e i miei nonni ci rechiamo in strada in assetto da jiihad, il nonno highlander si appoggia a un muro con fare tracotante da bravo manzoniano mentre la nonna sosia di gianni morandi inizia ad apostrofare le sue vecchie conoscenze con simpatici "mooo', cap d cazz, ancor camp?" ("perdincibacco, zucca vuota, noto con gioia che sei ancora in vita") o anche, in momenti di particolare spannung, "uè tramaun*, c cazz stè a ffà dò? mè, vid c t liv da 'nanz o cazz" (ciao mezza sega, qual buon vento ti conduce in questi luoghi ameni? Ad ogni modo, potresti cortesemente cedermi il passo?). Noi siamo lì immobili, una fronda di anticlericali, e attendiamo che la processione ci venga incontro, annunciata da una sgarrupatissima banda di paese - per cui ogni anno indicono un concorso che recita più o meno "se sei il peggior strumentista della Puglia, partecipa alla processione dei misteri di Palese". Suonano una specie di tristissima mazurka da far invidia a Capossela mentre le statue avanzano lungo la via che dalla pineta si snoda verso il mare, un carrozzone lento e colorato che ondeggia per il passo stravagante di chi ne sorregge il peso (si procede rigorosamente a gambe larghe e al ritmo di bachata, perché a una statua si addice di più il moto oscillatorio di quello sussultorio), qualcuna rimane bloccata nel passaggio a livello che puntualmente si chiude facendo temere la tragedia, i ragazzini del coro intonano in falsetto canti improponibili, gruppi di uomini in tunica rossa, cilicio e corona di spine ti guardano con aria afflitta come a dire "lo stiamo facendo anche per i tuoi peccati" (ci vorrebbe bel altro che un cilicio, caro mio, e non credo tu sia disposto a tanto), un sassofonista particolarmente estroso fa la parte di Lisa nella sigla dei Simpson, e mentre l'Ultima Cena, le zitelle col rossetto sui denti che gareggiano a chi fa il miglior acuto sull'Osanna, San Giovanni, la Flagellazione e chissà cos'altro ti sfilano davanti, tu pensi solo che sembrano tutti vecchi, così incredibilmente vecchi, anche i tuoi coetanei che nel frattempo, mentre eri impegnata a fare manco-tu-sai-cosa, si sono sposati e hanno figliato, sanno di vecchio. E lo stesso deve pensare nonna Gianni Morandi, che, passata la statua di famiglia e salutato mio padre con fare solenne, ogni anno puntualmente si volta verso di te e dice "mè, sciamaninn, m' so' scassat u cazz mizz a tutt sti vecchj" (orsù, nipote adorata, appropinquiamoci alla nostra magione, ché non tollero più la vista di tutti questi anziani).

*(ndt) tramaun - tr'mòn - trimone (con variazione apofonica delle vocali radicali a seconda dell'ubicazione geografica del parlante), per i non baresi, è un'espressione un po' intraducibile e di sicuro fascino, con cui si appellano affettuosamente (ma anche no) gli abitanti della città di Bari, e che corrisponde solo approssimativamente a "mezza sega", presentando però una notevole polisemia che ne rende complessa la disambiguazione.

82 commenti:

Anonimo ha detto...

Farei tre considerazioni.
1. mi puoi tranquillamente escludere come tuo spasimante, almeno per il periodo primaverile;
2. i baresi usano forse meno vocali degli altoatesini;
3. umore solare, quest'oggi, nevvero?

Danilo

Belphagor ha detto...

Uno dei tuoi migliori di sempre. Sembrava di esserci. Nonna Gianni e consorte sono due miti assoluti e il discorso in presa diretta degno del miglior verismo...o, buona pasqua (rigorosamente minuscolo) ;) !!

Anonimo ha detto...

Per i non baresi consiglio dicercare il termine trimone in wikipedia; imperdibile il paragrafo sui modi di dire.
Lucid dream

Baol ha detto...

Quando uscì il film "Lacapagira" il sottotitolo per trmoun (così usa dire in quel di Rutigliano) era "stronzo" che, converrai con me, non ha la stessa forza devastante dell'epiteto barese; detto questo, non posso che "levarmi il cappello" di fronte al dono della sintesi di tua nonna, lei sì che, mi sa, ha capito tutto.
Pensa un po' costretto a rimanere a Milano per Pasqua, le processioni mancano anche a me...che non sono un baciapile

Buona Pasqua ;)

Riccardo ha detto...

Fantastica la tua nonnina. La mia bisnonna quando sentiva parlare delle vecchie che conosceva (e che erano tutte comunque più giov... meno vecchie di lei) se ne usciva alla Totò: "mé, ma non si decide a morire questa?"

p.s. mi trovi su splinder ora

Francesco ha detto...

@Sun: ora capisco la provenienza della tua ironia. Bisogna ringraziare la tua "effervescente" nonna. (ma continua a riprenderti per il [presunto] fatto che non mangi mai abbastanza?)
Fortuna vuole che il mio lavoro mi porti a viaggiare molto e a evitare tutte queste feste e sagre pugliesi dove incontri giusto l'ultimo dei "trimoni" che, per tuo disappunto, vuole essere informato minuziosamente dei tuoi ultimi 30 anni di vita, soffermandosi sugl'aspetti amorosi (ma-com'è-che-non-sei-ancora-sposato-e-senza-figli?).

Per quanto riguarda la danza con la statua: c'è sempre l'assistenza urgente chissà dove salva-uomo-da-impegni-imbarazzanti. (non dimentichiamo eventuali tubazioni in procinto d'esplodere :))

@Danilo: non sai che tutti gli altoatesini hanno almeno un parente barese? :)

Buona Pasqua a tutti.

Fra

Vale ha detto...

però una foto de 'La Culla' potevi metterla!

:)
post davvero divertente!

Punzy ha detto...

ah mia cara! ti sono vicina. Simili scempiaggine cattoreligiose a casa mia si verificano a natale, nonostante noi si sia tra l'ateismo e l'agnosticismo spinto. Ma poi viene natale e ratio messa da parte per dopo le feste e tutti intorno al presepe vivente....
un pò rosico, perchè da sempre esclusa pure per la parte dell'asinello
comunque, solidarietà

ghirigori baumann ha detto...

la nota della traduttrice è da applausi. ma nella culla c'è cristo risorto? e a natale mettete il bambinello sulla croce? non è che avete confuso un po' i momenti?

Mario l. ha detto...

Anche da noi ci sono numerose varianti di statue a passeggio sotto pasqua, da quelle con la passione, a quelle della domenica con l'Affrontata (ogni paese ha la sua, e lo 'svelamento' della Madonna segna l'andamento dell'anno a venire).
Di casa abbiamo ereditato uno San Francesco di Paola con tanto di mantello che va sulle acque in carta pesta alto mezzo metro. Non lo dobbiamo portare da nessuna parte, e anche se volesse andare lui in giro non gli presterei manco le chiavi della macchina.

La tua descrizione è magnifica.
Anch'io voglio la vecchia imprecatrice!
:-D

SunOfYork ha detto...

@danilo: come un cielo estivo, il mio umore. il solito, insomma.
ovviamente la mia rigidissima policy in fatto di spasimanti, prevede che -almeno quelli primaverili- non superino la trentina (devono sostituire mio padre e avere forze sufficienti per scarrozzare la statua fino alla maggiore età del nostro ipotetico primogenito)

@belphagor: grazie, effettivamente sono due soggetti piuttosto folkloristici :)

@lucid dream: linkato!

@baol: e io che ti facevo uomo di chiesa :P

@riccardo: sì, chissà perché, loro si sentono sempre delle giovincelle! (link segnato)

@francesco: dai, però una volta l'anno è anche divertente :) e comunque sì, la lingua biforcuta è caratteristica della linea femminile della mia famiglia, ce la tramandiamo insieme a tutta un'altra serie di tare genetiche!

@vale: hai ragione, appena scarico le foto sul pc la linko :)

@punzy: no, noi a natale siamo troppo presi a tracannare primitivo, ci si limita a cantare a squarciagola tu scendi dalle stelle col mio accompagnamento alla chitarra/pianoforte a seconda delle annate :)

@ghirigori: nella culla c'è Cristo morto, non confondermi le idee anche tu, furbastro!
(tempo fa avevo un ex particolarmente barbuto e emaciato che propose - non avendo le physic du role - anziché di portare la statua, di fare lui la parte del Cristo morto. Ovviamente mio padre si disse disposto a una simile opportunità - sicuramente sarebbe stato più agevole trasporare a spalla il mio ex che pesava attorno ai 50 chili, di una statua che ne pesa attorno ai 180 - a patto che però il decesso fosse constatato da un medico).

@Mario I.: :) e dove vuoi che vada sto povero san francesco?
quanto alla nonna imprecatrice, si accettano offerte!

sun

Artemisio ha detto...

Mio nonno invece oggi cercava di capire cosa fosse "la fattoria".

- perché sono tutti li?
- non c'è altro posto al mondo per loro, nonno.
- ma cos'è?
- una specie di fattoria. vivono insieme, lavorano, arano i campi e si pisciano addosso l'un l'altro.
- e perché?
- chi fa più pena vince e gli danno i soldi. o un po' di popolarità.
- non capisco. si innamorano tutti, poi piangono, poi si lasciano, poi si picchiano tutti insieme, dopo si abbracciano, poi piangono di nuovo, mi ricordano i froci ai miei tempi...
- ...
- li picchiavamo, avevano sempre la faccia tumefatta perché li riempivamo di schiaffoni, mica si poteva andar in giro così a dire che lo si prendeva in culo in cerca di soldi o popolarità, venivi picchiato.
- eh... dovrebbero fare la stessa cosa anche con questi.

Anonimo ha detto...

Uno spasimante settembrino?

Danilo

ilanio ha detto...

io tiro degli sbraggi acuti all'Osanna che nemmeno Farinelli dopo l'operazione
e poi sono così zitella ormai che me lo scriveranno sul pedigree
dici che posso fare application per l'anno prossimo?

Porzione ha detto...

Scusa Sun, ma perchè non hai ricordato che le Sacre Scritture (Matteo 25-4) dicono che i bei boccoli sono opera del Maligno?
Il portare la pesante statua vale solo per gi spasimanti oppure anche per i partecipanti al menage a trois?

farlocca farlocchissima ha detto...

la voglio anch'io una nonna come la tua! dalle mie parti vigeva il caos religioso totale tra ebraismo, cattolicesimo e marxismo-leninismo, quindi c'erano anni in cui si partecipava a festività di ogni genere (pesach-kippur-natale-pasqua- etc.) e anni in cui si andava solo alle manifestazioni... al momento facciamo finta di niente :-)

paperoga ha detto...

a me pare, dalla ricca pagina di wikipedia linkata, che il vostro "trimone" sia la parola più polisemica mai creata nel mondo dopo l'insuperabile "puffare" di, appunto, puffesca memoria.

Anonimo ha detto...

T
P
seo

SEO是目前最新興的廣告曝光方法,SEO搜尋行銷提供了專業的關鍵字排名與SEO搜尋引擎最佳化服務,讓你的網站在SEO排名遙遙領先,歡迎洽詢SEO的專家 ... SEO自然排名 規劃架設seo seo網站 專業關鍵字公司1通電話幫您把網站排名到第1頁、 想要讓自己的網站大量曝光嗎? ...

宜蘭民宿

a383



1

m

SunOfYork ha detto...

@artemisio: devo dire che tuo nonno non è l'unico a non capire che caspita sia "la fattoria" :)

@danilo: sì, ne serve uno per ogni mese dell'anno, devo farci un calendario.

@ilanio: manda a me il curriculum. potremmo presentarci come duo di zitelle mezzosoprano!

@porzione: perché non ho mai letto le Sacre Scritture, ça va sans dire :) e comunque vanno bene anche ai partecipanti al menage à trois, purché non troppo provati a livello fisico dall'incontro :P

@farlocca: effettivamente meglio non scoperchiare il vaso di pandora

@paperoga: e io che pensavo che "puffare" significasse solo una cosa...

Woland ha detto...

Grande è quella fattoria dove i maiali ingrassano in maniera invenversamente proporzionale al numero dei concorrenti.

nyny ha detto...

sapevo che tanta ilarità non poteva che venire da una pugliese del nord barese! bello sentirsi a casa! il dialetto è la cosa più difficile da dimenticare e che più di ogni altra cosa ti fa sentire una straniera con gli italiani all'estero! proverò il dialetto con i newyorchesi...magari salta fuori che lo capiscono!
sei una grande assoluta :)

JJ ha detto...

forte il padre che bestemmia prima della via crucis :-)))

Enjoy,
JJ

Sesamo ha detto...

Tu forse non ti rendi conto di quanti possibili fidanzati ti sei giocata. Io per esempio, che già immaginavo la luna di miele con partenza dall'aereoporto di Palese dopo esssere stato immerso in questa atmosfera mistica postcondominiale. Hai mai pensato di scrivere un vocabolario pugliese-italiano e viveversa?

SunOfYork ha detto...

@woland: dovresti fare tu l'autore dei reality, circolerebbero molti meno decorticati

@nyny: anche tu nordbarese? e come la metti con le orecchiette a ny? che poi, se mi gira, chi lo sa che un giorno di questi non mi giri così e prenda un aereo per raggiungerti, potremmo aprirci un ristorante :)

@jj: effettivamente bestemmia sempre, non solo prima della via crucis, però il massimo della fantasia nelle bestemmie lo raggiunge in quell'occasione lì :)

@sesamo: no no me ne rendo conto perfettamente, però per me _only the brave_. Sì, ci avevo pensato al dizionario, mi sto documentando!

sun

Nuvola ha detto...

Spassosissima la descrizione della processione: le statue e la banda (indipendentemente che sia formata da elementi che con il fuoco dell'Arte c'avranno giocato troppo e male) sono un binomio angosciante per me ò.ò

Signor Ponza ha detto...

Dopo aver letto il racconto le mie emozioni alternano sincera inquietudine e divertimento.

PS: Ma quanto tempo è passato dall'esordio sugli spaces? Ma soprattutto quanta gente ho perso di vista?

Patuono ha detto...

Ciao, non c'entra niente con questo post( poi me lo leggo tutto, giuro :D): volevo ringraziarti per gli auguri sul mio blog...ma il 31 giugno non esiste e...il post era del Primo Aprile :-))))

PS: io sono di Mola

Patuono ha detto...

tipica scenetta da paese, qui da noi le processioni del Venerdi Santo e i Sepolcri del Giovedì sono i momenti più glamuor dell'anno!!! :)

spiderfedix ha detto...

è molto probabile che l'anno venturo io venga a farvi visita...una processione tipo Padrino parte I me la gusto volentieri...e poi l'idioma barese ha un non so che di fascinoso!

Spinoza ha detto...

Meraviglioso, soprattutto il fatto che grazie alla frequentazione della mia ragazza abruzzese, sono riuscito a capire tutto il tuo barese senza traduttore (trimone compreso).

Attila ha detto...

In quanto primogenito, ho ereditato dalla mia famiglia una delle "ambitissime 8 posizioni" per portare 3 volte l'anno la Madonna in giro per il paesello natio su nel nord est.

Il bello è che la portava mio nonno paterno (ex consigliere comunale di maggioranza eletto come indipendente di sinistra in un paese che la Bulgaria ci faceva una pippa in quanto a falci e martello) e mio nonno materno (ex fascista profondamente anticlericale), poi il primogenito maschio che è mio padre (da parte di mia madre 3 figlie femmine, per cui perso il posto), ma che ha raggiunto i limiti di età, per cui è passata a me (che ho fatto la gavetta dai 14 anni come "portatore di cero", che all'epoca pesava più di me). Per cui, lavoro o non lavoro, devo prendere macchina/treno/aereo da qualsiasi parte del globo e tornare per almeno 3 volte l'anno nel piccolo paesino sulle sponde dell'Azure River a portare la statua della Madonna che pesa uno sproposito per quei 3/4 km con relativa soste (in cui la statua ti mangia progressivamente la spalla) per preghiera votiva nei vari angoli del paesello.

Cordialità

Attila

Lindalov ha detto...

Favoloso: il babbo che prima di entrare in Chiesa e ancora prima di entrare nel vestito, porcoddio, bestemmia.

:-)

Sciroccata ha detto...

da me l'incontro lo fanno alle 5 del mattino, è un invito a non andarci.

Mafaldanellarete ha detto...

che figata di processione...ecco cosa mi sono persa per tutti questi anni - a saperlo:)

articolo19 ha detto...

Mio dio ma... Fanno ancora le processioni?! Chiamo ratzi perchè io 'sta cosa non la sapevo... :P

Confinidiversi ha detto...

che strano racconto Sun.. saro' io che sono estraneo ad ogni tipo di tradizioni/abitudini ancestrali.
Ma non so proprio farne un'analisi, sembra una cosa affascinante e inquietante allo stesso tempo.

Mi chiedo solo quanto quegli "incredibilmente vecchi" riescano a tramandare il buon senso, che quello sì che una volta c'era.

Anonimo ha detto...

D
W
seo
SEO是目前最新興的廣告曝光方法,SEO搜尋行銷提供了專業的關鍵字排名與SEO搜尋引擎最佳化服務,讓你的網站在SEO排名遙遙領先,歡迎洽詢SEO的專家 ... SEO自然排名 規劃架設seo seo網站 專業關鍵字公司1通電話幫您把網站排名到第1頁、 想要讓自己的網站大量曝光嗎? ...


a383
9

b

fromtheworld ha detto...

Ma sei un mito!!! scrivi un post ed e' grandioso dall'inizio alla fine come al solito!!! Adoro le tradizioni, ma da brava non credente, le processioni proprio non le reggo. Questa descritta da te pero' era da vedere per il prima, i commenti in diretta della nonna ed il dopo! Grande!

Lillo ha detto...

nonna Gianni Morandi ha una classe d'altri tempi.

Sesamo ha detto...

Alla prossima bestemmia ( vedi Lindalov) chiudo i rapporti con questo blog e mi dispiacerebbe veramente. Te lo dico mettendo in conto anche la possibilità che non te ne freghi niente.

SunOfYork ha detto...

@sesamo: e invece me ne frega. però sono contro qualsiasi forma di censura. chi mi commenta deve sapere di poter dire quello che gli passa per la testa - tenendo presente che la responsabilità di ciò che dice è solo sua e non dell'ospite (io, in questo caso).
Sesamo, la scelta di leggermi o meno ovviamente è tua, però non mi metterò a bacchettare i miei lettori. Non lo farei nemmeno con te e non lo farò con Lindalov, che tra l'altro non mi pare proprio abbia commesso chissà quale reato.
Se hai apprezzato fino ad ora questo blog, sarà stato anche per la totale mancanza di censure che pongo a me stessa e agli altri.
Detto questo, se qualcosa ti ha irritato, mi spiace.

Sun

diamonds ha detto...

se hai visto "la terra" di Rubini conosci il modo migliore per praticare queste processioni.Prima della pioggia

playcast.ru/uploads/2008/08/30/662299.mp3

paperoga ha detto...

io invece sono tentato dal cliccare su www.nature99.net dello spammer che ormai ha fatto il nido nel tuo blog. che dici, escono tette o virus? o tette infette?

Anonimo ha detto...

Pien el mondo de magnamone, nesì?

Voglio dire, se qualcuno, invece che scrivere "bestemmia" scrive "porcoddio", cambia qualcosa?

Io, bestemmia, ce ne ho pieni i parolaccia di quei testa di parolaccia che pensano che una parola scritta valga punti presi o persi in paradiso.

Ohi! Non è un videogame!
O c'è davvero chi si immagina il signore con la barba bianca che conta le parole sbagliate, o le pippe fatte senza generare, per via che non ha altro da fare?
E giudica e condanna per un porcoddio, scritto su un blog, fottendosene dei fatti e della vita?
E, di più, c'è davvero un idiota (o idiotessa, non voglio essere sessista) che si prende la responsabilità e l'autorità di rappresentare il tizio con la barba bianca sui blog altrui?
(Sì, c'è, ovvio, l'ha appena fatto. Era una domanda retorica. No, neanche. Era una scusa per dare dell'idiota a chi si merita, dimostratamente, la qualifica).

Danilo

Anonimo ha detto...

è meraviglioso constatare come molti sedicenti laici abbiano lo stesso vizietto dei cattolici dell'era ratzinger: mancare di rispetto ai sentimenti e alle convinzioni dell'altro. A me, laico e ateo, offende profondamente il tentativo violento di ingerenza nella mia vita dei dettami cattolici. Credo che ad un cattolico o comunque religioso, parimenti, non possa che dispiacere e ferire che qualche perdigiorno non abbia meglio da scrivere che smoccolare bestemmie per darsi un'aria da duro smanettone internautico (che poi sono immancabilmente gli stessi che si lamentano dell'irrispettosità dei cattolici, d'altronde la coerenza non è mai dei grandi uomini, si dice). smoccolare inutilmente bestemmie fuori registro è come essere un 12enne con la sigaretta in bocca. dà la stessa sensazione di vertigine adulta e di libertà senza ossigeno al cervello. e a chi lo guarda, dà la stessa impressione di pochezza.

Anonimo ha detto...

Possibile, anonimo, possibile.
Ma vorrei farti notare che _esiste_ una differenza fra il pretendere dagli altri un comportamento consono alle proprie credenze (non nel senso del mobile), e il non pretenderlo.

Voglio dire, io non ho niente in contrario al fatto che qualcuno lasci su questo blog la preghiera domenicale. Se va bene a Sun. Così come non ho niente in contrario al fatto che qualcuno scriva bestemmie su questo blog. Se va bene a Sun.

La noti, la differenza?

Danilo

Sesamo ha detto...

Ho capito: come sempre accade la stessa libertà può assumere significati diversi da caso a caso e da una persona all'altro. Rispetto il tuo criterio di "pubblicazione" Sun Of York ma non ho alcuna intenzione di condividere il tuo spazio con personaggi come Danilo. Tientelo stretto e addio con sommo dispiacere.

Anonimo ha detto...

_Proibire_ cose agli altri (non a se stessi, beninteso), o volerlo fare, e proibire oltretutto cose che non danneggiano davvero nessuno, mi riesce un concetto difficile da conciliare con quello di "libertà".

E anche quella cosa del rispetto... Voglio dire, perchè non si dovrebbe rispettare un ateo militante quanto un cattolico fondamentalista? Cioè, perchè il non bestemmiare non può essere una mancanza di rispetto verso un ateo fondamentalista?

Se qualcuno bestemmia, tu ti offendi. Se qualcuno non bestemmia mi offendo io. Chi ha ragione? (Bada bene, _io_ non mi offendo se qualcuno bestemmia o non lo fa. Era solo un esempio).

E in ogni caso, Sun non mi tiene stretto. Non mi dispiacerebbe, se lo facesse, ma non lo fa :-)

Danilo

SunOfYork ha detto...

@sesamo: addio, sesamo. scusa la franchezza ma ho trovato il tuo atteggiamento veramente limitato.

@danilo: vai a dire un rosario per penitenza, su :)

sun

Woland ha detto...

Ehi! E' qui da qui che scappano i cattolici? Io ho la tessera.

(Si questa è stronza e immatura. Mi piace).

Anonimo ha detto...

sesamo sarà anche limitato ( e in fondo l'essere religiosi a volte è un limite) ma il filosofeggiare di danilo alla ricerca di assurde equazioni (il non bestemmiare mi offende, pfui) è scompisciante. anche io sono contento che danilo rimanga...

Mafaldanellarete ha detto...

a me questi dibattiti qui bestemmia si - bestemmia no, mi mandano letteralmente in visibilio!

Artemisio ha detto...

Io, in qualità di coprofago militante ed umano dissidente, sono esacerbato dalla mancanza di mangia-merda di questo posto. Eh si, che spesso poi voialtri la merda la usate con fini offensivi e denigratori.
Per chiunque senta che una bestemmia possa enfatizzare il suo enucleato cementificandone le fondamenta dialettiche donandogli anche un colorito dalle tinte forti può fare un salto da me, ché mi piacciono le sfumature scurrili atte a dar risalto al proprio dire. Oppure può andare da Woland, dove si possono anche fare scorregge con le mani e pisciare sul pavimento.

Anonimo ha detto...

Artemisio: quella cosa che la bestemmia può a volte enfatizzare l'enucleando e cementificarne le fondamenta non avrei potuto dirla meglio (è una bugia, ma sennò ti incazzi...).
Eppure ha anche altre funzioni. Io ho fatto il liceo in una scuola di preti, e ti garantisco che durante quelle lezioni _proprio_ inascoltabili si facevano gare di bestemmia (sottovoce), che consistevano nel vedere quanti minuti di fila potevi bestemmiare senza andare a capo e senza ripeterti troppo. Cammmelle lesbiche e impestate, pali della luce in mezzo al deserto, esperimenti con paracarri di porfido, cose così.
Voglio dire, non perdiamo di vista lo svago, fra le sue varie utilità.

Danilo

Artemisio ha detto...

Danilo, mi incazzerei se sapessi che credi veramente possa incazzarmi per questo. Ecco, in questo caso si, mi incazzerei. Non ho mai provato invidia per chi sa fare meglio di me con le parole (anche perché non ho velleità alcuna né credenziali di sorta, credimi - anche perché è cosa ovvia). Sinceramente provo di rado invidia. Magari per gli uomini col pene più grande del mio. Sopratutto per uomini col pene più grande del mio che lo hanno inserito negli stessi pertugi in cui io, prima o dopo di loro, ho inserito il mio. Il confronto sessuale mi distrugge. L'agonismo o le pratiche eccessivamente testosteroniche in generale mi distruggono. Chiarito questo, andiamo avanti.
Debbo darle ragione, lungi da me rifiutare o negare la funzione goliardica della bestemmia, ne evidenziavo semplicemente alcuni aspetti trascurandone altri, non per questo meno importanti o necessari per un vivere migliore o sentirmi più bello.

Anonimo ha detto...

Oh, sì, anonimo: ti ringrazio, anche se sembra un tantinello una presa per il culo.
Ma vorrei far presente che qui siamo a casa d'altri. Se Sun mi dice di levarmi dai coglioni, non ha bisogno di farlo due volte.

Ma sono quasi certo di non aver bisogno della _tua_ approvazione, per scrivere un commento qui.
E il "quasi certo" si riferisce solo al fatto che sei anonimo.

Danilo

SunOfYork ha detto...

danilo da qua non si muove. lo metto per iscritto davanti a qualsiasi anonimo.

Anonimo ha detto...

Posso fare un leggerissimo OT?
Me lo permetti, Sun?

Atremisio, porca puzzola, stavo scherzando!
Non sei mica tanto di buon carattere, lo sai?

Bon, verrò a trovarti sul _tuo_ blog, così non rompiamo le scatole a Sun, ok?

Danilo

Artemisio ha detto...

Danilo non prendermi con tanta serietà, scherzavo anche io. Credimi, sono molto più di buon carattere di quello che tu possa credere. A me piace fare casino da Sun, restiamo.

SunOfYork ha detto...

@artemisio+danilo: non fatemi mettere dei paletti, voi due. ho appena invocato la mia contrarietà alla censura e non vorrei dovermi ricredere :)

sun

minimamoralia ha detto...

si, danilo, era un tantinello una presa per il culo. ma non se ne avrà a male un libertario come te.
visto che l'anominato un po' conturba lo tolgo, e visto che sono sicuro che alla tenutaria del blog non dispiaceranno una decina di accessi quotidiani in più, alimento la polemica. dal mio blog si evince che sono quanto di più lontano esista da un religioso e sopratutto da un cattolico. tu puoi filosofeggiare quanto ti pare: bestemmiare a gratis è una mancanza di rispetto nei confronti del religioso, e i tuoi sillogismi sono puri gargarismi per difendere una libertà che non esiste, la libertà di offendere.
basta rendersene conto, poi ognuno fa quel che gli pare. è molto in voga,d'altronde, in questo periodo di barbarie berlusconiana.
saludos.

Anonimo ha detto...

Ex anonimo: no, non rinfocoli nessuna polemica. Ero stufo di questo argomento già trent'anni fa. Era solo per chiacchierare.

Sun: quando io, o quasi qualunque altro commentatore, postiamo qui, stiamo parlando a te, indipendentemente da chi sia quello a cui ci si rivolge (sennò posteremmo da un'altra parte, no?) Ho dichiarato un OT per Artemisio, ti ho chiesto il permesso, e semmai continueremo sul suo blog (o sul mio, se lui preferisce :http://www.stellepiccolecose.splinder.com/). (O su nessuno dei due, anche). Quindi metti via quel paletto di frassino, ok? Che mi fa impressione.

E, per quel che riguarda il rispetto, beh, continuo a sorprendermi (anche dopo trent'anni, intendo) che ci sia gente che _lo pretenda_. Voglio dire, puoi, se sei in condizione di farlo, pretendere un _comportamento_ rispettoso. Ma il rispetto no. Quello ti viene regalato dagli altri, casomai. Liberamente offerto. Non c'è altro modo, temo. Non è tuo, ti viene dato.

E pretenderlo è all'incirca il modo più sbagliato possibile di meritarlo.

Danilo

minimamoralia ha detto...

danilo: continui a filosofeggiare e a tenerti lontano dalla ciccia della questione: cambia qualcosa se il rispetto uno lo chiede, lo pretende o lo estorce? Da parte di chi dovrebbe darlo, nulla. Fare distinzioni in tal senso è crearsi scuse e alibi per non dover ammettere che si è semplicemente come tutti gli altri, irrispettosi nei confronti della sensibilità altrui appena ci gira o ci va o ci diverte. andiamo, è una questione abbastanza macroscopica, questa delle bestemmie, non impelaghiamoci in stancanti sofismi

SunOfYork ha detto...

@danilo: per me potete continuare qui tutta la vita - scherzavo con artemisio e con il suo desiderio "di fare casino" in questo posto, che tra l'altro non considero nemmeno poi così "mio".

Quanto al rispetto, se devo dire come mi oriento io di solito, me ne frego se viene preteso, lo garantisco di default.
Non bestemmio perché non credo ci sia qualcuno contro cui bestemmiare. Se qualcun'altro ci crede, non mi piace irritarlo o addirittura offenderlo. Che io pensi che credere sia una stronzata (non lo penso) o meno, non importa. Il fatto è che loro ci credono, perché devo andare a stuzzicarli?

(sì, far aumentare il numero di commenti di un post che stentava a decollare potrebbe essere una motivazione valida, ma in questo caso la cosa non è partita da me :-)

SunOfYork ha detto...

dimenticavo, 'sto minimamoralia ci garba parecchio. un fustigatore del mos corrotto di questo blog era quello che mancava - quasi quasi gli lascerei le chiavi d'accesso al blog e gli lascerei redigere lo statuto etico di Yes, darling. Life sucks.

Anonimo ha detto...

Minimamoralia: Visto che l'ex anonimo non vuole mollare la presa, e visto che a Sun non reca fastidio (se si parla di rispetto - bestemmie, credenze e comodini li lasciamo perdere-), avrei un paio di cosucce da dire.

Io rispetto una persona se dal mio punto di vista, secondo la mia personale etica, la trovo rispettabile.

Chi chiede, pretende o estorce rispetto, non riceve rispetto, riceve _comportamenti_ rispettosi. Se gli va bene, intendo.

Da parte di chi deve (in ossequio al potere) comportarsi rispettosamente, no, non cambia nulla. A livello di comportamento. Ma io, per dire, ho un profondo disprezzo per un mucchio di persone verso le quali devo mostrare rispetto. Come tutti, suppongo.

E non voglio, come dici giustamente, impelagarmi in stancanti sofismi. A me, se uno crede ai puffi, a babbo natale, o a un qualunque dio, non me ne può fregare di meno. Io una volta ho visto gli elfi nel bosco, e so che non è vero, e so anche di averli visti. Se tu mi vieni a dire che devo comportarmi _come se_ non li avessi visti, e hai potere sufficiente per costringermi a farlo, lo farò. Ma non per rispetto verso le tue convinzioni, sai? Perchè costretto dal potere.

E la sensibilità altrui, la sensibilità, beh... C'è un tizio che conosco, con qualche piccolo problema fra le orecchie, che non sopporta i carabinieri e i napoletani. Se tu fossi carabiniere, o napoletano, o entrambi, come esattamente faresti a non essere irrispettoso nei confronti della sua sensibilità?

Il punto è diverso, e ha più a che fare con l'etologia, che con la filosofia, la religione o la politica.

Tu sei stato irrispettoso verso i berlusconiani (non che te lo rimproveri, beninteso), ma quello andava bene. Per te. Non ti sei neppure posto il dubbio. Vero che il Silvio, comunque la pensi lui, non è dio, ma tu ti dichiari ateo, giusto? Perciò non dovrebbe farti differenza. Eppure le bestemmie sono una mancanza di rispetto nei confronti delle opinioni altrui, mentre parlare male di Berlusconi non lo è. Ohi! C'è gente che lo stima, sai?

E' un problema etologico, che tu te ne accorga o meno. (E non ho voglia di spiegarti quella cosa di Prometeo). Dio va rispettato perchè tutti lo fanno, e non perchè la gente si offende se non lo fai. Ci si adegua. E non è neanche un male, a livello sociale.

Ma pensaci un attimo. Se _io_ bestemmio (cosa che peraltro di solito non faccio, così come di solito non fumo se il mio interlocutore non lo fa), _CHI CAZZO_ va all'inferno? Io, o l'ascoltatore cattolico?
Voglio dire, se tu (era un tu generico) sei santo, puoi cercare di salvarmi l'anima, certo. E io posso non essere d'accordo. E' nel mio diritto, e l'inferno esiste esattamente per questo.

Ma perchè piffero dovresti offenderti? Saranno cazzi miei?
Ti manco di rispetto, io a te, perchè _io_ vado all'inferno?

Il conformismo sociale è un'ottima cosa, visto che evita di accoltellarsi l'un l'altro ad ogni piè sospinto, ma non spacciarmelo per filosofia. E' etologia.

Danilo

Woland ha detto...

Danilo, scherzi? Accoltellarsi a ogni piè sospinto è la società del futuro.

Anonimo ha detto...

Woland, no. Non dico di essere ottimista, andrà male. Ma male davvero. Le stime più sorridenti parlano di nove miliardi, quelle più pessimistiche di venti, prima che la popolazione si assesti o cominci a calare. Il che significa che fra non molto arriverà qui da noi la gente _davvero_ affamata, a chiederci di render conto di ciò che stiamo rubando.
Ma non ci accoltelleremo ad ogni piè sospinto (che cazzo mi sarà venuto in mente di usare quest'espressione? Adesso salta fuori di continuo, ed è brutta). Siamo animali sociali, imitiamo i comportamenti altrui, e minimizziamo i danni.
Teoria dei giochi?
Hamilton?

No, non vengono bei tempi, ma neanche così brutti.

Danilo

Ignazio ha detto...

Tua nonna è il mio nuovo mito ;)

Andrea Poulain ha detto...

beh bari non sarà come brema ma un giretto con la tua nonna morandi io me lo farei..cosi imparo puril dialetto..

Paul ha detto...

Sicuramente lo sai già, ma la frase "mutton dressed as lamb" è stata rimpiazzata da "Whitney dressed as Britney". Sarà che non ho 15 anni, ma io continuo a preferire Whitney.

Tupaia ha detto...

Trimone non ha un corrispettivo in italiano, ma ha un deciso corrispettivo inglese nel termine "wanker". Buffo come a volte il modo di esprimersi dei baresi sia assimilabile a quello degli anglosassoni (e a quello dei polacchi, se ci limitiamo a contare le vocali presenti).

SunOfYork ha detto...

@paul: meravigliosa la nuova versione! la sostituirei, se non fosse che il riferimento ai lambs mi sa più di pasqua :)

@tupaia: divertente che tu abbia tirato in ballo la parola wanker subito dopo l'intervento di paul - l'anglobarese che mi ha insegnato praticamente il 90% delle parole volgari che conosco in inglese :P

sun

Prefe ha detto...

"resentando però una notevole polisemia che ne rende complessa la disambiguazione."


Ah,
beh.
Adesso è chiaro.

商標註冊/專利申請達人 ha detto...

商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
商標,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
專利,
商標,
專利,
律師,
當舖,
關鍵字,
專利,
存證信函,
商標,
存證信函

海角二號 ha detto...

除蟲 白蟻 柴犬 瑪爾濟斯 除白蟻 白蟻防治 保健食品 樟芝 納豆 瑜珈 瑜珈教室 瑜珈補習班 高雄瑜珈 法拍 法拍屋 MOTEL 汽車旅館 高雄MOTEL 高雄汽車旅館 3M隔熱紙 大樓隔熱紙 汽車隔熱紙 隔熱紙 瑜珈教學 瑜珈教室 高雄瑜珈 法拍屋 地板拋光 居家清潔 清潔公司 旅行社 機票 會計事務所 法拍 法拍屋 墾丁一日遊 墾丁旅遊 墾丁旅遊網 高雄一日遊 高雄旅遊 高雄縣旅遊 阿里山旅遊 服飾批發 流行服飾 韓國服飾 日系服飾 看護 居家看護 看護中心 台中motel 台中住宿 台中汽車旅館 蛋糕 彌月蛋糕 乳酪蛋糕 巧克力 chocolate 塑膠棧板 棧板 白蟻 跳蚤 除白蟻 白蟻防治 大陸新娘 外籍新娘 扭力板手 防爆工具 扭力校正器

海角二號 ha detto...

肉毒桿菌 縫雙眼皮 韓式隆鼻 割雙眼皮 內視鏡隆乳 豐胸 抽脂 整形 整形外科 狐臭 眼袋 開眼頭 隆乳 隆鼻 雙眼皮 果凍矽膠 抽脂 拉皮 整形 玻尿酸 眼袋 脂肪移植 除疤隆乳隆鼻 雙眼皮 削骨 不孕症 人工受孕 多囊性卵巢 精蟲分離 試管嬰兒 婦產科 SEO 排名行銷 搜尋行銷 網站排名 網路排名 網路行銷 網頁優化 自然搜尋排列 關鍵字 關鍵字行銷

海角二號 ha detto...

seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,seo,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷,網路行銷

貝殼戀語 ha detto...

i like your bolg,welcome to my website,please!除蟲 白蟻 柴犬 瑪爾濟斯 除白蟻 白蟻防治 保健食品 樟芝 納豆 瑜珈 瑜珈教室 瑜珈補習班 高雄瑜珈 法拍 法拍屋 MOTEL 汽車旅館 高雄MOTEL 高雄汽車旅館 3M隔熱紙 大樓隔熱紙 汽車隔熱紙 隔熱紙 瑜珈教學 瑜珈教室 高雄瑜珈 法拍屋 地板拋光 居家清潔 清潔公司 旅行社 機票 會計事務所 法拍 法拍屋 墾丁一日遊 墾丁旅遊 墾丁旅遊網 高雄一日遊 高雄旅遊 高雄縣旅遊 阿里山旅遊 服飾批發 流行服飾 韓國服飾 日系服飾 看護 居家看護 看護中心 台中motel 台中住宿 台中汽車旅館 蛋糕 彌月蛋糕 乳酪蛋糕 巧克力 chocolate 塑膠棧板 棧板 白蟻 跳蚤 除白蟻 白蟻防治 大陸新娘 外籍新娘 扭力板手 防爆工具 扭力校正器

貝殼戀語 ha detto...

hi!nice to meet you,if you are free welcome to my blog!果凍矽膠,首頁科技,SEO,網路行銷,首頁,高雄首頁,首頁排列,首頁科技行銷,首頁行銷,首頁科技,首頁優化,首頁排名,排名行銷,排名行銷優化,網路排名,網路優化,網路SEO,自然搜尋排列,自然搜尋,自然搜尋排名,自然搜尋SEO,網頁優化,網頁SEO,網頁曝光,網頁排名,網頁設計,搜尋行銷,SEO行銷,搜尋排名,網站排名,網站SEO,網站優化,網站首頁,網站搜尋,關鍵字,關鍵字SEO,關鍵字排名,關鍵字優化,關鍵字行銷,首頁關鍵字,網路行銷網路行銷費用,網路行銷排名,首頁網路行銷,首頁行銷,SEO,SEO排名,SEO優化,SEO網頁,,整形外科,整形診所,隆乳,隆乳手術,建炳隆乳,隆乳整形,果凍矽膠隆乳

Lorenzo ha detto...

Blog semplicemente fantastico! E finalmente ho capito cosa significa "trimone", una delle parole più ricorrenti nel libro di Cassano.

Anonimo ha detto...

39
Live Keywords:沛納海 隆鼻 玻尿酸 塑膠棧板 老酒 旅館 外籍新娘 雷射溶脂 整形 網頁優化 格子王

40
Hot Keywords:江詩丹頓 隆乳 網頁優化 棧板 老酒收購 格子 外籍新娘 包皮 整形外科 白蟻 跳蚤 SEO

Subscribe