Yes, darling. Life sucks

Momenti di disperato ottimismo

5.1.09

tie the knot

Pubblicato da SunOfYork |

(sottotitolo: lo so che mi avevate chiesto di parlarvi dei due di picche maschili, ma mi sembrava fantascienza pura e comunque per i post su commissione c'è sempre tempo)


Sono giorni di saldi e saldi significa lotte all'ultimo sangue, gomitate, spintoni, scene di isteria collettiva, reid tutti femminili del centro, tour de force nei centri commerciali ma anche nuove suggestioni per un doveroso post post-natalizio (per chi si preoccupasse sto bene, ho smaltito la sbornia, ho superato le indigestioni di cibo e parenti e sono sopravvissuta a un incontro con dei blogger pugliesi). Quindi dicevamo. Saldi. Ora, dov'è che in primis si buttano le donne? I negozi di scarpe. Una legge matematica dice che le scarpe acquistate a saldo non verranno mai usate per camminare. Sono puntelli psicologici, nevrosi irrisolte, desideri di femminilità, ma non sono scarpe in cui infilare i piedi. Il fatto è che l'abbassamento dei prezzi all'occhio femminile rende la scarpa più improbabile un oggetto di cui non può fare a meno. E questo è un fatto (se lo dico, mi sembra quasi credibile).
Poi. Dov'è che si buttano le donne in secundis? A fare regali ai propri uomini. E quindi, cravatte. La cravatta è un oggetto altamente erotico -provate a stringerla al collo del vostro uomo finché egli non acquista quel colore ciano magenta che spopolerà sulle passerelle della prossima collezione autunno-inverno, l'effetto è garantito- in più fornisce modi sempre nuovi per intrattenersi (un'equipe di scienziati di cambridge ha dimostrato attraverso complessi modelli matematici che una cravatta può essere annodata in 85 modi diversi, uno dei quali ideato dal pittore surrealista Balthus a forma di serpente che ingoia un pianoforte a coda - ok, l'ultima è una cagata, vedete di non strangolarvi).
Da sempre (da ora) sostengo che la forma sia riflesso della sostanza,e che pertanto l'abito possa fare il monaco, perché parla della persona che lo indossa, raccontandone a grandi linee la storia. Perciò, bando alle esitazioni, a ogni donna (a ogni paio di scarpe) la sua cravatta (il suo uomo) e via col valzer.

Eleganti a tutti i costi. Lei: tra i trenta e quaranta, professionista stimata da tutti, perfetta in ogni circostanza, coacevo di psicosi, no figli, no alcool, no fumo, sesso? no dai, che mi si scompigliano i capelli. Le scarpe dicono: rigorosamente anorgasmica.
Lui: top manager, vacanze in barca coi mocassini per non rovinare il ponte, domenica mattina golf, sì sesso (segretaria), no figli, sì alcool (a fiumi). La classica cravatta regimental dice: bomba a orologeria.

Alienati mentali. Ci sono quelli che si trovano sulla base di interessi comuni, quelli che si incontrano per via di conoscenze comuni e pure quelli che si accoppiano sulla base di patologie comuni. La coppia in questione vuole a tutti costi risultare gggiovane, estroversa, divertente, simpa. In realtà sono due pigne in culo per tutti e infatti gli amici non li invitano mai alle loro feste. Il verdetto della scarpa a cuore e della cravatta di topolino è: coppia patetica e inopportuna con gravi problemi psichiatrici (mi sembra di vederli. Lui, il tipico piacione che fa battute a raffica facendo calare il gelo tra gli amici e lei che ridacchia soddisfatta mentre le amiche alzano gli occhi al cielo ).

I parvenu. Lei: "ma com'è che se chiamano le scarpe che de quella tipa de sexendsity, quelle che se mette sempre cherri bredsciò? Le Manolo Blahnixxx?Chissà, se me le metto pò esse che riesco a sembrare più fèscion". Lui: "sono gay e le manolo me le vorrei mettere io, ma piuttosto che ammetterlo sopporto questa burina per tutta la vita".


I vecchi dentro. Badate bene, questo tipo di coppia non ha età, possono anche essere 20enni ma restano ugualmente vecchi dentro (sono quelli che quando si sta in comitiva hanno sempre sonno, sono stanchi, non apprezzano le battute a sfondo sessuale e preferiscono ordinare la pizza da casa anziché uscire - perché prendere freddo? - a fare una passeggiata). Nella fattispecie, le scarpe di lei dicono "Sono vecchia ma magari in prospettiva, se mi metto delle scarpe ispirate alla Versailles del Re Sole, sembro più giovane". La cravatta di lui: "sono vecchio, impotente e calvo. Meglio vivere con rigore la mia crisi di mezza età (poi domani mi compro una coupè e mi trovo un'amante giovane ma per stasera meglio non pensarci)".

Gli squallidi. Lei: "Sono vuota dentro però sono giovane e gnocca, magari se indosso delle scarpe stravaganti qualcuno penserà che ho carattere". Lui -lo stesso della coppia precedente, però la sera successiva con l'amante giovane- "sarà solo per una sera, solo per una sera, lo giuro, vale la pena ridicolizzarmi con una cravatta simile per un po' di trasgressione. E poi è carne giovane e mia moglie è in menopausa, non sto facendo niente di male".

Il terzetto. La scarpa di vernice combinata la cravatta nera vogliono dire una sola cosa: stasera osiamo un threesome. E infatti i due trovano una guest star, anche lei in scarpa di vernice (ma con tacco rosso a forma di fulmine, a scanso di equivoci, perché sarà lei a dominare la serata) e se la spassano allegramente. E' un tipo di coppia difficilmente individuabile perché, quando privati della loro appendice (ricordate, la scarpa aperta sul davanti a scoprire le dita significa lascivia) sembrano una coppia ordinaria. Lei decolettè nero, lui classica black tie. MA. La vernice.

Wannabe trasgressivi. Il contrario di quelli di sopra. Ostentano trasgressione laddove gli altri la celavano. Tentano un terzetto ma con loro nessuno ci sta. Lui allora si mette un costume da batman e cerca di risvegliare gli istinti della moglie volando dall'armadio al letto. Risultato: frattura scomposta del femore sinistro. Lei, casalinga cinquantenne abbigliata come Deeta Von Teese, chiama l'autoambulanza tutta tremante. Quelli del 113 avranno qualcosa da raccontare ai loro nipoti.

68 commenti:

randomante ha detto...

semplicemente mitico.
peccato io non porti cravatte.

Gelato al limon ha detto...

allora io mi piazzo tra il vecchio dentro e il wannabe trasgressivo, per via delle cravatte rosse s'intende.
Ma gli intellettuali li hai lasciati in disparte per evitare guai interni?

Belphagor ha detto...

Grazie a dio le cravatte sulle felpe e i maglioni sformati che sono la mia divisa non ci vanno...cmq mi piaceva molto la cravatta di topolino, anche se io ci avrei messo minnie, sai com è, fra il topo e la topa :D

gb ha detto...

e le magliette con una cravatta stampigliata sopra?
solo per curiosità, eh? io NON ne ho.

gb ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Lucien ha detto...

Io odio le cravatte (per fortuna il mio lavoro non esige che le porti). Sono però un attento osservatore delle scarpe femminili (non c'è capo più sexy). Quelle che scoprono le dita poi...sono il massimo.
Esilarante carrellata.

Amaracchia ha detto...

Partiamo dal presupposto che l'eventualità tacco Amaracchia/cravatta Montagna d'uomo si è presentata solo una volta e mai più ritornerà.
E partiamo anche dal presupposto che la sottoscritta coi tacchi12 camminava come un velociraptor, mentre Montagna d'uomo era sull'asfittico andante.
Posto tutto ciò, io a Montagna d'uomo "ci" farei mettere la black tie, ed io scarpe col fulmine.
Ma appena becco la terza del terzetto "'nci" sparo appresso.

:)

Porzione ha detto...

La terza è Sun medesima: non hai visto che scarpe aveva? Non hai notato come si guardavano? Non ti sei accorta che Randomante e il Tazz si sono azzuffati mentre il tizio verde piacione faceva battute a raffica facendo calare il gelo tra i Deep Purple?

Comunque io, nonostante abbia tentato di depistare i più regalando al mio dolce quarto un orologio di Minnie che cazzia Topolino, in realtà sono vecchio dentro! Sempre stanchi, sempre pizza a casa sua. Alopecia incipiente, manca -per ora- l'impotenza (ci tengo sia chiaro questo aspetto).

Krapp ha detto...

Ma la cravatta del disperatamente single non esiste?
In ogni caso il fatto che le coppie finiscano per assomigliarsi anche nell'abbigliamento mi fa venire una sensazione di asfissia pari a quella che provo quando indosso una cravatta :)

SunOfYork ha detto...

@randomante: infatti, tu porti i tacchi, io la cravatta. tutto regolare insomma

@gelati: l'intellettuale è una categoria trasversale. può essere trasgressivo, vecchio dentro, wannabe trasgressivo e anche elegante a tutti i costi. Quelli che conosco io, comunque, di solito usano una cravatta che qui non ho inserito, la knit tie (di solito color vinaccio)e si accompagnano a donne in ballerine rosse col fiocchetto o in mocassini di pelle, comunque niente tacchi.

@belphagor: grazie a dio! non so perché, ma ero piuttosto certa che i blogger uomini che mi leggono non fossero tipi da cravatta :)

@gb: quelle sono degli affronti al buon gusto. un po' come i grembiuli da uomo con sopra disegnati i pettorali e gli addominali. o ce gli hai o no, a che serve fingere?

@lucien: bene, abbiamo un feticista tra i lettori! iniziavo a pensare che fossero tutti mezzi preti ;) scherzi a parte, capisco che le scarpe da donna possano essere attraenti. ne ho appena ricevuto un paio in regalo da un individuo che sta cercando disperatamente di stravolgere il mio abbigliamento ;)

@amaracchia: ma come, una ragazza bassina come te che non usa i tacchi??? che strano mahauhauauaha (ama, tu nella mia immaginazione sarai sempre una nanerottola.) Sappi comunque che non uso tacchi dalle feste di 18 anni dei miei compagni del liceo, feste durante le quali ero solita arrivare a metà serata e lanciarle dalle finestre dello sheraton prima di scatenarmi in danze al limite dell'osceno.

@porzione: sai come si chiama quello che hai appena fatto? excusatio non petita. ah questi uomini senescenti!

@krapp: a te viene l'asfissia, ma immagina a una tua ipotetica fidanzata che effetto farebbe sapere di doversi omologare al tuo stile d'abbigliamento? terrificante...

s.

Coq Baroque ha detto...

Non mi riconosco in nessuna categoria e la cosa mi preoccupa; che forse forse le rappresento tutte?

Spinoza ha detto...

Sono vecchio dentro, and proud to be. Le cravatte, però, non le metto. Mai.

randomante ha detto...

in effetti i tacchi mi garbano 'na cifra

Giovanni ha detto...

Io ho un negozio di scarpe! ;-) sul serio. Volevo anche scrivere un post su: "Vorrei una scarpa per me" e "C'è il mio numero di questa scarpa?"

Ad ogni modo, credo che il mood di questo tuo blog mi sia congeniale .. e credo anche affine al mio, sicchè ho pensato di inserirlo (il link) tra i "preferiti". Questo ti farà guadagnare ZERO visitatori in più, pari allo stesso numero, ZERO, che passa per il mio blog ogni giorno! :-)

MonicaGB ha detto...

Io appertengo ai vecchi dentro, ma solo se si tratta di andare a fare i fighi e i gggiovani nei locali "cool". Tra l'altro, ad una certa c'ho discretamente sonno e non reggo molto (e comunque tra tutte è il male minore eh).
Quelle scarpe non le metterei nemmeno se l'alternativa fossero dei sacchetti dell'Esselunga (che il giallo si abbina meglio), se proprio devo scegliere mi attirano le prime (in teoria, in pratica monto su quei così e cado dopo tre secondi e mezzo netti).

Quindi non so, alla fine si fa sempre fatica ad etichettarsi; tranne rari casi, per esempio la mia ex coinquilina faceva parte dibruttobruttobrutto della categoria terzetto, altrimenti detti "puttanoni".
Aveva delle scarpe indecenti, in insulto alla vista.

Suysan ha detto...

Io vivo con le scarpe da ginnastica perennemente ai piedi...quando DEVO e ribadisco DEVO indossare i tacchi sembro ubriaca.....mio marito non sa farsi neanche un semplice nodo alla crevatta, figurati provare 85 modi diversi.....

però hai fatto un post davvero divetente!!!

la bislacca ha detto...

SoY, una donna con le sneakers (un po' alte dietro per via del nanismo) dove la vogliamo piazziare e, soprattutto, con quale specie di maschio?
:-)

confinidiversi ha detto...

io mi associo a chi non porta la cravatta. Soprattutto per comodità.
Una volta pero', in preda a manie compulsivo/trasgressive, mi sono vestito da donna.
Avevo i tacchi, ma non ricordo di che tipo.

Sally Cinnamon ha detto...

io con le mie gazelle da comprare dove mi posiziono? :D

dilaudid ha detto...

per gli amanti del trampling che cravatta consigli?

SunOfYork ha detto...

@coq baroque: cioè tu saresti un vecchio trasgressivo parvenu che vuol essere elegante a tutti i costi ma risulta solo squallido? Allegria, abbiamo un ibrido estremamente appetibile!

@spinoza: proud to be? sarà altrettanto proud anche la tua donna? :D

@randomante: intenditore

@giovanni: è possibile avere uno sconto? (fai un post su questa domanda, chissà in quante te la fanno :-)

@monica gellerb: sì le prime piacciono anche a me. ma non tanto da lussarmi un'anca :)

@suysan: non lo dire a me, le converse sono la mia divisa!

@bislacca: donna con le sneakers (io-te e tutte le altre donne che hanno commentato questo post fino ad ora) va con uomo senza cravatta (tutti gli uomini che hanno commentato fino ad ora). Mi sa che c'è una vasta scelta :)

@confinidiversi: vogliamo le foto subito!

@sally: gazzelle e converse sono da sempre la mia passione. mi sa che ti collochi perfettamente tra le tante donne sportive/amanti della praticità che leggono questo blog :)

SunOfYork ha detto...

@dilaudil: ammetto di essere andata a guardare su wikipedia cosa fosse il trampling.effettivamente tra le scarpe che ho elencato, non ce ne sono di particolarmenta adatte (forse solo quelle di vernice col tacco rosso si avvicinano un po'). Ci vedrei bene un sandalo in pelle nera allacciato alla schiava fin sotto al ginocchio con tacco a stiletto e una lieve para che fa molto sadomaso :)
tu che dici?

dilaudid ha detto...

ti avevo chiesto consiglio per la cravatta! certo lo stile ha grande importanza ma io sono per un trampling minimal, che sia vicino alla natura, una via di mezzo tra il massaggio ayurvedico e il masochismo(non riesco a frenare le mie cazzate)

SunOfYork ha detto...

oddio scusa, nel rispondere ho fatto involontariamente l'associazione trampling-scarpa! Nel caso della cravatta, una dignitosissima black tie, magari di quelle un po' sottili. Più minimal di così :)

Sally Cinnamon ha detto...

ottimo, adoro essere una tra tante, l'originalità mi spaventa :D

SunOfYork ha detto...

uh figurati poi se sono le scarpe a renderti una tra le tante! anzi, il fatto che siamo in tante a non volerci assimilare al modello "velina con tacco 12" mi rincuora, vuol dire che ancora qualcuna in grado di fregarsene di certi modelli imposti esiste ancora :)

silvano ha detto...

Grazie della visita. Pensavo, cominciando a leggere il tuo post a qualcosa sul genere "comico-ironico", ed ho invece incontrato un pezzo hard-boiled iperrrrealista, fantastico.
ciao, silvano.
P.S. non porto la cravatta.

Charlie68g ha detto...

e quelli che fanno acquisti il giorno prima che inizino i saldi e che non portano le cravatte????

Brukoniglio ha detto...

Odio i tacchi ai piedi delle donne, sono come i SUV per gli uomini.

Porzione ha detto...

Sono in disaccordo con l'ultimo commento: il SUV è un oggetto che grida al mondo: "CE L'HO PICCOLOOOOOO!".
Una donna non può avere l'esigenza di comunicare una tal cosa.
P.S.
Ciao, Tazz.

Lillo ha detto...

Ok, non posso resistere.

Per ste feste, lei mi ha regalato una cravatta nera, stretta, da portare col nodo piccolo (molto 70's).
Lei porta abitualmente scarpe da ginnastica nere, Onitzuka Tiger (se is scrive così), con striscia bianca.

Ti prego, ti prego, ti prego.

Baci e buon anno...
-L.

SunOfYork ha detto...

@silvano: grazie, effettivamente basta guardarsi attorno :)

@charlie68g: quelle sono persone che tengono alla loro salute psicofisica e preferiscono non gettarsi nella mischia

@brukoniglio: vero, meglio i tacchi agli uomini e i suv alle donne!

@porzione: bè magari l'ego, quello sì, può essere di scarse dimensioni :)

@lillo: ovviamente siete una coppia trendy-vintage con aspirazioni intellettuali (stesso mio target). ovviamente non vi ho inseriti perché qui ho analizzato solo l'accoppiata tacco-cravatta, ma certo, è una tipologia ben nota. Se abbini alla narrow black tie un paio di occhiali neri da cineasta indipendente, allora sei il tipico iscritto al dams bologna :)

sun

Punzy ha detto...

io non porto i tacchi e il mio uomo non porta la cravatta, ciò non toglie che siamo a metà tra gli alienati mentali e i vecchi dentro :)

Anonimo ha detto...

Maremma maiala, cazzo hai bevuto durante le feste, vorrei un pò anch'io...Allora Signorinella SUN, se ti tiro fuori un paio di ballerine col tacco lucido a spillo, con un print leopardato e vellutato, cosa mi prescriveresti??? OOps, Scuuuuuuuuuuuuuusa, c'è anche un fiochettino rosso piccino piccio sul fronte.
E l'uomo non porta mai la cravatta...preferisco regalarlo diverse perizoma ovviamente che indosso io:))btw, Lui è da boxer brief(shhh!) Donna Perplessa

ilanio ha detto...

sorry, non c'entra un cazzo col post ma leggere che dei tuoi sogni erotici con ricucci mi ha ricordato che io invece sognai di avere una storia con lapo elkan e che dovevo salvarlo dalla perdizione...
comunque il sole a york è una rarità e lo dico con cognizione di causa...(sempre che sia york uk)

SunOfYork ha detto...

@punzy: sì per essere vecchi dentro non c'è mica bisogno di tacco e cravatta eh! va benissimo anche l'abbinata panciotto e mocassini :)

@donna:bè dunque, in quel caso siamo sul trasgressivo-trandy. le vedo benissimo con il boxer brief, accoppiata vincente :) (mai e dico mai potrei stare con un uomo che mette il perizoma, potessi schiattare in questo momento)

SunOfYork ha detto...

@ilanio: no sunofyork è una citazione del Riccardo III più che un commento meteorologico(now is the winter of our discontent made glorious summer by this sun of york), perché il mio blog si chiamava così un tempo...conosco anche io le brume di york :) quanto ai nostri sogni, non so chi ci sia andata peggio, ricucci è più viscido, lapo però è orrendo...tu che dici?

Lillo ha detto...

O ca...volo, lo sapevo che avevo sbagliato scuola!

dengcs and chissis,
-L.

Porzione ha detto...

Come è fèscion adesso il blog.

SunOfYork ha detto...

@lillo: si può sempre rimediare :)

@porzione: mi sa che ci penso ancora un po' prima di affrontare il grande salto. tu che dici era più carino prima?

sun

Ross ha detto...

Aaargh!
Ma sei matta? Cambiamenti così drastici nel blog vanno fatti a piccoli passi e annunciati con largo anticipo e con mooolto tatto!
Sappi che per le menti fragili e instabili che ti leggono (non che io ne conosca, sia chiaro) una rivoluzione di tal portata potrebbe costituire il colpo di grazia.
:p

SunOfYork ha detto...

Hai ragione Ross, mi sa che sto infrangendo ogni regola del marketing! in realtà sarebbe dovuta essere una soluzione temporanea ma vista la mia incapacità di smanettare con questa roba informatica, credo sarà un po' più che temporanea :)
sun

idefix973 ha detto...

1) il nuovo look del blog mi piace veramente tanto. Complimenti.
2) Godibilissima discettazione, ma che pensi di chi, come me, ha cravatte in numero di due, di cui una è del matrimonio?

Porzione ha detto...

@ SOY: no, mi piace dippiù così.
@idefix: mi spiace per il matrimonio.

confinidiversi ha detto...

no no, calma. Il restailing è davvero fighissimo.
Le mie foto non potete averle perchè la mia ragazza controlla il blog e poi finisce male se le scopre.
Mi costringe a rifarlo.
Oh, è davvero figo il restailing, l'ho già detto!?

Anonimo ha detto...

Ti confesso che ho una cravatta che metto sempre quando gioco a Texas Hold'Em, insomma, insieme alle mie calze preferite con le pecorelle. Però, non ho mai pensato di aggiungere un bel paio di boxer brief rosso. Penso che farò morire quell'uomo stasera...bacione Donna

SunOfYork ha detto...

@idefix1973:
1) grazie, mi sento sollevata!
2)dunque, non saprei, ma di solito siete quegli uomini che usano il completo del matrimonio anche per i funerali. veramente freudiano :)

@porzione:grassie grassie

@confinidiversi:dovremmo farlo tutti per carnevale. ci travestiamo e poi finalmente diamo un volto a un nickname, io ho già il mio travestimento in mente :)

@donna: sai che non ho idea di cosa sia texas hold'em? fammi sapere poi com'è andata eh! :P

sun

Anonimo ha detto...

Poker...la teresina:))

nonsisamai ha detto...

a me le cravatte non piacciono proprio, menomale che mr. johnson fa 'il creativo' e non le deve mettere.
qui da me i saldi ci sono tutto l'anno e alla fine non ci fai quasi piu' caso. quasi :)

paperogaedintorni ha detto...

ottimo blog, complimenti. posso linkarlo? non ti preoccupare, non appartengo al sottobosco di blogger che chiedono scambi di link. Semplicemente, sono uno che usa chiedere il permesso nella vita.

confinidiversi ha detto...

Oh, noi non ce lo siamo chiesti..ma lo abbiamo fatto lo stesso.Allora ci piacciamo a vicenda!

Porzione ha detto...

Quindi Paperoga mi sta dando del maleducato?

SunOfYork ha detto...

@donna: piccante!

@nonsisamai: sì anche a me non piace, tra l'altro a quel che vedo è ormai caduta in disuso tranne che in certi ambienti vagamente bacchettoni...saldi tutto l'anno? ma dove vivi, nel paese di balocchi? :)

@paperogaedintorni: deal! (anzi, sono contenta di aver scoperto il tuo blog)

@confinidiversi: si è stato tutto cos' meravigliosamente spontaneo :)

@porzione: che c'hai, la coda di paglia?

sun

paperogaedintorni ha detto...

a proposito del post, io ovviamente mi prendo il vecchio dentro, mentre Lei è uno strano patchwork di alcune categorie da te elencate...

Bari Blogs ha detto...

Mi ricordo una lezione di "General Culture", a scuola, in cui Brother Hardon ci ha parlato delle cravatte. Se mi ricordo bene - si fa per dire: ci sono poche cose che mi sono rimaste impresse come questa - una donna che ti regala una cravatta vuole essere legata al letto (o anche ad altri mobili -saprai spiegare tu, Sun, il significato dei vari colori e motivi). Comunque, siccome vorrei evitare infrazioni dell'etichetta, mi puoi dire se questo discorso vale anche in Italia?

dragonfly ha detto...

Grande Sun, questo post è stupendo, mi sono divertita un sacco mentre lo leggevo(e questo non smetterò mai di ringraziarti) . In verità, io non so in quale categoria riconoscermi, forse in me, c'è qualcosa di tutti e 7 i profili... Dimmi tu, è grave???

spiderfedix ha detto...

...due pigne in culo!?!?!?!?!
la userò per tutto il 2009!!!!!!!!!!!!!!!
ahahahahahahaahah
interessante la vernice...

spiderfedix ha detto...

...due pigne in culo!?!?!?!?!
la userò per tutto il 2009!!!!!!!!!!!!!!!
ahahahahahahaahah
interessante la vernice...

Porzione ha detto...

Spider, hai commesso un errore di battitura: "due pigne in culo!?!?!?!
lE userò per tutto il 2009!!!!!!!!!"
Comunque vabbè, sono fatti tuoi.

SunOfYork ha detto...

@paperogaedintorni: poi dovrò interrogarmi sul perché una così alta percentuale di maschi blogger si senta vecchia dentro...anzi, forse sarebbe meglio se ve lo chiedeste voi :)

@bariblogs: ma certo che vale anche qui, quello è un linguaggio universale, sta per "legami qui o me ne vado con un altro". a proposito, ne hai ricevute molte questo natale? :)

@dragonfly: no, non è grave, direi che ti vedrei bene con coq baroque, se leggi un po' sopra ha i tuoi stessi sintomi :)

@spiderfedix: ehi, abbiamo studiato a Eton qui, non si vede?

@porzione: vergognati scostumato

ss ha detto...

no ma quant è bello sto template, eh?

Ignazio ha detto...

Mi assento per un po' e tu cambi il template :D . Bello bello, mi piace.

E comunque non sfuggirai al post sui due di picche maschili, non puoi deludere le tue fans ;)

Baol ha detto...

La cravatta con i teschietti qui al master farebbe furore O_____o

Marco ha detto...

mmhh.. la cravatta tinta unita,
le scarpe decolettè.
Però la mattina si dorme.

un saluto
ciao
follerumba

Fede ha detto...

Arrivo tardi, ma geniale. Belli i cambiamenti al blog!

Spippy ha detto...

La scarpa con coda viola di pavone e la cravatta con vortice vulcanico giallo-arancio: mi hai dato davvero un'ottima idea per carnevale!!

diamonds ha detto...

gli unici sopravvissuti al cannoneggiamento sono coloro che non disdegnano il genere threesome insomma.Interessante

SunOfYork ha detto...

(visto che nessuno legge più questo post, lo ammetterò: è una mia fantasia)

sun

Subscribe