Yes, darling. Life sucks

Momenti di disperato ottimismo

L'agognato raggiungimento di una qualche minima maturità mentale è arrivato oggi a braccetto con la necessità di abbandonare la pratica dello shopping compulsivo se voglio entrare in una casa nuova che rientri nel mio budget e la consapevolezza di aver accumulato negli anni una quantità di borse, scarpe, vestiti di ogni foggia e colore, libri e suppellettili tali da rendermi indispensabile una sorta di Playboy Mansion.
Ancora abituata alle enormi case del sud, quello di andarmi a stipare con le mie cose in un bilocale di 50 mq, e di farmi raccontare dall'agente immobiliare che quella è una metratura di tutto rispetto, è un martirio insostenibile, per tanti motivi: non butterò mai neanche uno solo dei miei vestiti, ho degli amici che non sono lillipuziani, io non sono Pozzetto in Ragazzo di campagna, se durante una lite dovessi tirare dei piatti, vorrei che il lancio avesse una gittata dignitosa prima di infrangersi contro la parete opposta, e una serie di altre ragioni importantissime e validissime che chiunque abbia cercato una casa sa.
Ora, detto questo, c'è una sola cosa che oggi mi ha reso sopportabile la visione dell'ennesimo bilocale "nuovissimo, luminosissimo, arredato benissimo" e chissà quanti altri "-issimi", e cioè Lui. 
Lui è il proprietario dell'intero palazzo (sette piani, 5 appartamenti a piano, per 700 euro ad appartamento, immaginate quanti soldi ha quest'uomo), ha un'età compresa tra i 38 e i 45, è altissimo, è single, ha i capelli e la barba rossicci, un sorriso perfetto, gli occhi screziati di migliaia di pagliuzze dorate e le mani grandi.
Mi ha accolta in un'aura dorata, fresco anche alle tre di pomeriggio con i quarantamila gradi di quest'infinita estate bolognese, con una mise alquanto improbabile che lo rendeva metà Corto Maltese e metà Hugh Hefner passando per Perez Hilton nei giorni migliori, questo va detto a onor del vero - completo da marinaretto blu con giacca a quattro bottoni dorati, sotto t-shirt a mezzemaniche a righe bianca e rossa, degli assurdi mocassini da barca a vela che avrebbero fatto venire una faccia perplessa anche a Lapo Elkann e fazzoletto rosso e blu legato al collo con un nodo alquanto vezzoso - però era un figo da paura, con una voce talmente dolce e rassicurante e uno charme da vecchio lupo di mare, che quasi quasi avrei preso quel loculo di appartamento e lo avrei chiamato un giorno sì e l'altro pure per lamentarmi di qualcosa, finché avrebbe capito che lo amavo alla follia, e m'avrebbe portato a vivere nella sua enorme magione in riva al mare, o a passare le notti d'inverno nel suo stupendo catamarano.
Perché, sappiatelo, nonostante il fazzoletto al collo e i bottoni dorati, è etero.
Ho le prove: avevo una maglietta un po' scollata e più volte l'ho beccato in flagranza di reato.

18 commenti:

elisewin7 ha detto...

ecco... io mi son trasferita in questo appartamento causa ormone impazzito verso il padrone di casa..mi sveno ogni mese ma con gusto!

Fede ha detto...

In effetti, uno vestito a quel modo ti viene per forza voglia di spogliarlo subito ;-)

Mammamsterdam ha detto...

Ho capito lo charme, ma anche l' estetica vuole la sua parte (se l' appartamento è arredato come lui è vestito, però, tipo ob`lo in ottone e mobili da barca in teak, forse, chissà, quasi quasi....

Anonimo ha detto...

oddio gli occhi screziati da pagliuzze dorate...ti vengo a trovare e fingo d affogare nella tua vasca da bagno?
V.

Charlie68g ha detto...

io l'ho preso per via della vicina di casa, ma per ora le aggiusto solo il pc :-(

Augusta ha detto...

se non erro, 294.000 euro l'anno... biecamente, mi trasferirei anche io cercando di smettere a breve di pagare l'affitto...

takajiro ha detto...

il fatto che ti guardasse il seno..potrebbe essere semplicemente invidia!! daii fazzoletto al collo, bottoni dorati e mocassino assurdo. era invidia!

Anonimo ha detto...

Purtroppo è difficile dimenticare qualcuno bevendo un'orzata...dice Corto Maltese...Quindi stasera prova con un paio di Cosmopolitan!!!

SunOfYork ha detto...

@elisewin: ammiro il tuo coraggio, donna!

@fede: e ho omesso di dire che sui mocassini c'era un'àncora...

@mammasterdam: sì lo so, l'abbigliamento lasciava a desiderare. ma gli appartamenti erano arredati in maniera impeccabile: cucina di design, camera da letto minimal in legno chiaro, enormi finestroni, bagno in arenaria. niente di kitsch come i suoi mocassini, insomma :)

@val: come i tuoi vale! aveva i tuoi stessi colori! vienimi a trovare sì, ma senza fidanzato, dobbiamo perpetrare la stirpe dei rossi malpelo :)

@charlie68g: non mollare!

@augusta: non avevo fatto il calcolo, ora mi sembra anche più appetibile...

@takajiro: no no ha menzionato un'ex compagna. fino a quel momento avevo pensato anche io a una sorta di ammirazione mista a invidia :)

@anonmo: tenterò con un barile!

LadyLindy ha detto...

per rifargli il guardaroba c'è sempre tempo! Magari ti apposti lì e gli prepari una bella torta di mele da brava vicina, dicono che prendere per la gola sia la mossa migliore. Io non posso confermare, il massimo con cui ho provato è stato un pacchetto di smarties.

je_est ha detto...

Se fossi proprietario di un intero palazzo non hai idea di come saprei essre rassicurante. E come saprei rassicurarmi da me, per di più. Mi sembra di vedermi.

SunOfYork ha detto...

@ladylindy: sì ma se faccio una torta, se la pappa l'uomo che vivrà con me...

@je_est: non ti si può dar torto :)

Lucrezia M. ha detto...

Il vestito da marinaretto lascia perplessi, come la sua eterosessualità.
Però, dai, fa sempre piacere rifarsi gli occhi!

Mr. Tambourine ha detto...

Questa scoperta è da libro di storia.

SunOfYork ha detto...

quale scoperta? la sua eterosessualità?

in realtà me ne ha fornito ulteriore conferma parlandomi della sua ex compagna, altrimenti avrei pensato che semplicemente fosse un semplice estimatore del bello
(ok, prima o poi la smetto di vantarmi delle tette. magari più poi che prima, però...)

Stefano Amato ha detto...

A proposito di estate bolognese: fra qualche mese FORSE sono a Bologna per una presentazione.. Caso mai ci vieni?

s

Velies Thyrrens ha detto...

comunque a me Corto maltese mi è sempre piaciuto parecchio. Ho scoperto solo dopo molto tempo che era un fumetto e non un'icona gay :D

SunOfYork ha detto...

@stefano: certo che ci vengo, fammi solo sapere quando con un certo anticipo! (info@lebollebluedizioni.com)

@velies: è abbastanza un'icona gay, dai, non togliermi le certezze :) e cmq, a prescindere, è un gran fico!

Subscribe