Yes, darling. Life sucks

Momenti di disperato ottimismo

mail da sunofyork al papà di sunofyork nel giorno della sua cena di pensionamento contentente discorso esplicitamente richiesto dal genitore impacciato con le parole:

"Vi chiedo solo qualche istante per dirvi che è un sincero piacere avervi qui a festeggiare quello che per me è un traguardo importante nella mia vita professionale e personale.
Sono stati anni di lavoro intenso e talvolta faticoso, ma anche profondamente soddisfacente: buona parte delle gioie ricevute nell'arco della mia carriera, sono dovute alle persone con cui mi sono trovato a lavorare.
Sto parlando di tutti voi, che ricorderò sempre con affetto perché negli anni siete stati molto più che semplici colleghi, siete stati uomini e donne con cui ho condiviso la mia vita, proprio come dentro allo scompartimento di uno di quei treni che abbiam fatto circolare, con la differenza che ora è venuto per me il momento di scendere.
Vi ringrazio per quello che avete rappresentato in questi anni, vi auguro di proseguire al meglio la vostra vita professionale e personale così come l'ho vissuta io, e ricordate che il papà di sunofyork scende dal treno ma non è mica arrivato al capolinea!
Un brindisi e un arrivederci a tutti voi
  
(mi raccomando papà non ti commuovere!)
Sunofyork "

E va bene, papà, ti commuoverai lo stesso. E pure a me, a distanza di 600 km, a pensarti lì in piedi davanti a 50 persone che leggi da un foglietto mentre tenti di seguire i consigli che ti ho dato per sostenere la voce, viene una po' da piangere.
Pensa che ci son volute due teste per scrivere questo breve discorso, la mia, e quella di uno scrittore vero, l'unico che potesse aggiungere a queste parole il tocco di grazia che avevo immaginato per te.
Ah, e poi se ti vien da piangere, pensa alla liquidazione.

10 commenti:

Deb ha detto...

è oggi il gran giorno?? allora un brindisi al mitico e simpaticissimo papà di SunofYork, si commuoverà eccome, tu e lo scrittore avete proprio lavorato bene :)

Punzy ha detto...

Pure io mi sono commossa quando il mio papy si e' pensionato e anche lui leggeva un mio discorso..auguri al papa' :)

Gio ha detto...

Conosco genitori cui piu' che un discorso d'addio potrebbero tornare utile un lanciafiamme ;-)

Occhi lucidi ... come sono commoventi in un uomo maturo.

LadyLindy ha detto...

vi voglio bene.

Anonimo ha detto...

Sunny,
tanti auguri al tenerissimo Signor S.!!!!!!!!!!
V.

Spinoza ha detto...

Quel "mi raccomando papa' non ti commuovere" e' pericoloso per due motivi: uno, potrebbe incentivarlo a commuoversi sul serio. Due, potrebbe leggerlo a voce alta.

ferroviedellostato.reclami ha detto...

http://ferroviedellostatoreclami.blogspot.com/2011/01/passiflora-tulle-e-donne-mestrue.html

se non hai da vivere vite parallele assieme a Battiato, o fare i soliti sgarri alle industrie del caffe, leggiti il post del Blog.

cervello ha detto...

Però, al termine del discorso impeccabile per toni e contenuti, ci stava anche una simpatica pernacchia sullo stile 'Ora me la vado a godere!'

takajiro ha detto...

aspeaspe che me la stampo e la riutilizzo per il mio vecchio....e passi che coi treni non c'entra una cippa...è una buona metafora!
splendida lettera, sun!

xl pharmacy ha detto...

Mi piace la tua immagine, perché quando ero un bambino ho avuto treno tanto e questo in treno legno è così carino

Subscribe