Yes, darling. Life sucks

Momenti di disperato ottimismo

27.2.12

À rebours

Pubblicato da SunOfYork |

In un tempo neanche tanto lontano, l'amico K. e io ci divertivamo a giocare alla reductio ad unum, procedendo a ritroso in una sorta di ricerca aristotelica delle cause prime delle nostre sofferenze di quel periodo. Dapprima decretammo responsabili delle nostre sciagure sentimentali, alcuni incontri sbagliati fatti negli ultimi anni di vita, poi andammo oltre. Il problema era stato nascere. Poi ci spingemmo ancora un po' più in là: il guaio stava nel Big Bang. Non andammo avanti, questo bastò a soddisfare la nostra ricerca eziologica e a dirci quanto questa attività fosse stata fine a se stessa.
Nelle ultime settimane, a distanza di qualche annetto che però sembra un secolo e per motivi totalmente diversi se non opposti, mi son trovata a rifare lo stesso giochetto della storia a "bivi" datando l'inizio di tutto al 2006 e non più al Big Bang.  E quindi.
E se io e l'amico K. non avessimo preso quel treno da Bari per andare a sentire quel concerto dei Sigur Ros in piazza a Ferrara, e se grazie ai disservizi di Trenitalia (che per una volta ringrazio) non fossimo rimasti bloccati un pomeriggio in una Bologna estiva e deserta in attesa di un treno che ci riportasse a casa, e se di questa Bologna infuocata non mi fossi innamorata in tre ore e a settembre mi fossi trasferita a Milano così come avevo accuratamente pianificato per i sei mesi precedenti, e se questo innamoramento non mi avesse spinto a ribaltare i miei piani e scegliere Bologna come città in cui iniziare la mia vita adulta. E se io e l'amico K. non ci fossimo mollati non appena giunti insieme a Bologna. E se dopo l'amico K. non avessi avuto un'altra relazione altrettanto terminata.
E se non avessi avuto questo blog.
E se non avessi incontrato un uomo esattamente uguale a quello su cui fantasticavo da ragazzina e non mi fossi innamorata del suo sguardo. E se non avessi preso la testardaggine di mia madre e la fede in ciò che sarà di mio padre. E se non avessi avuto amici con cui consigliarmi o semplicemente sfogarmi e poi tornare a crederci di nuovo.
E se non avessimo più voluto far fronte ai se, ai ma e alle innumerevoli battute d'arresto e dietrofront o se invece di sceglierci avessimo scelto altro, alternative pure allettanti che ci avrebbero aperto scenari diversi, magari belli ma sicuramente divergenti.
E se tutto questo non fosse successo, e se io ancora pensassi, come qualche anno fa, che il nesso causa-effetto abbia un qualche senso che non sia la mera illusione che gli eventi della vita non siano una sequela irrelata di fatti, direi che è tutta questa serie di concause che mi ha portata oggi ad aspettare un bambino, e ad aspettarlo con l'uomo che dal primo momento avevo voluto come compagno e padre dei miei figli.
(e ad essere felice. ma questo lo diciamo sottovoce)

21 commenti:

Ari ha detto...

mi hai veramente commossa.
ti leggo sempre e non commento mai, ma come dire... stavolta non potevo esimermi.

Krapp ha detto...

Se è maschio dovrai chiamarlo K.
Se è femmina Kappa.

In alternativa Aristotele o BB (Big Bang).

Cmq se si chiama BB, secondo me avrà successo con le donne. Perlomeno più successo di me :)

Krapp ha detto...

Comunque, fossi in te, ringrazierei il fatto che ci siamo mollati perchè così non corri il rischio di un figlio stupido come un cammello come il padre. (Anche se ovviamente, non potrà essere bello come me :P)

SunOfYork ha detto...

@ari: grazie di essere comparsa in questo bel momento.

@amico k. : sempre meglio di JONSI, come mi avevi proposto qualche tempo fa in onore dei sigur ros. e comunque ringrazio il fatto che ci siamo mollati una volta al giorno per i motivi più disparati, non esclusi quelli da te citati :)

Krapp ha detto...

Jonsi è un nome così splendido che mi viene voglia di accoppiarmi e riprodurmi solo per il piacere di darlo a mio figlio. Oppure sarà l'effetto della primavera?

Punzy ha detto...

IO lo sapevo gia prrrrrrrrrrrrrrrrr a tutta rete

e propongo PUnzy, se è femmina

Mammamsterdam ha detto...

Auguri, è fantastico, sempre, A prescindere. Che bello fare un figlio con il padre dei tuoi figli.

E adesso se posso esprimere un desiderio, vorrei inaugurassi la stagione del mommy-blogging duro e puro. Perché è una stagione che si attenua con l' età dei figli e quindi va goduta finché ce n' è.

Uic ha detto...

È bellissimo.

thetrickistokeepbreathing ha detto...

Credo di aver commentato pochissime volte, pero' seguo il tuo blog. Ma questa volta non posso proprio fare a meno di dire auguri!!!

Cervello ha detto...

Auguroni!
La concatenazione dei 'Se non' mi ha fatto ricordare i tempi in cui programmavo codice ricorsivo pessimo. Il tuo esito finale è sicuramente migliore del mio!

deborah ha detto...

zia bidi è ovviamente contenta, soprattutto di esternarlo come e quando vuole :)))

Clode ha detto...

Le belle notizie sono belle senza se e senza ma. E questa è davvero bellissima!
Ogni bene, di tutto cuore!
:)

M ha detto...

che gioia! congratulazioni di cuore.. :)

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Sti cazzii!
Appena mi riprendo dallo shock dico qualcosa di furbo.




Ancora un attimo.




Un secondo ancora.



Ecco, forse ce la faccio.

Congratulazioni!

nali ha detto...

Here comes the (new) sun! Ammetto di essere strizzata dall'invidia e sappi che ti ho appena eletta a mia nuova life coach. Anche se non ho mai avuto una visione chiara dell'uomo padre dei miei figli, e questo già mi allarma, sei felice...ed é un gran bel vivere. E mi raccomando il nome...Alice o Hilde,no? :)

Choppa ha detto...

evviva, tanti auguri! io sto per diventare zia...non è uguale, temo!
Baci

Paul ha detto...

Mi sa che non sei mai capitata in una mia lezione sullo "zero conditional", ma mi hai ispirato un nuovo esempio: "If it's meant to be, it's meant to be."

Congratulations!

SunOfYork ha detto...

@krapp_ non attribuirei a quello la tua voglia di accoppiarti...

@punzy_ eheh amica, ok, mettiamo anche punzy nel toto-nome :)

@mammamsterdam: io mi ricordo ancora un tuo commento misteriosamente svanito su un tragico post natalizio dell'anno scorso. c'ho pensato tutto l'anno e bè, avevi ragione tu :)
per il mommy blogging, ovviamente ci sarà, preceduto da una fase di pregnancy blogging con tutto ciò di splatter che ne consegue...

@uic: ci sei tu tra le persone con cui sfogarsi per tornare a crederci eh

@thetrickisto: grazie, bello che vi facciate avanti in un momento così felice!

@cervello: ahah speriamo :)

@deb: io sto ancora aspettando gli striscioni in giro per bologna, cmq...

@clode, m. e jane: grazie di cuore :)

@nali: eheh che memoria. comunque sappi che fino a sei, sette mesi fa, non avrei scommesso un centesimo sull'eventualità di diventare mamma a breve (nè sulla possibilità di trovare un equilibrio mio)... giusto per dire eh :)

@choppa: bè direi che anche tu aspetti un figlio, anche se più cartaceo, sempre un figliolo è :) brava choppa!

@paul: I thought yours were the only lessons I had never missed at university!Monsieur Lapallisse would agree with that :)

Yuki aka Prisma ha detto...

Wow! Accidenti che notizia!!!! :D

LadyLindy ha detto...

OMMIODDIO
dillo che hai voluto creare la suspence per la notiziona finale! Sono davvero felice per te, anche se non ti conosco personalmente, ed è questo il fatto straordinario! Mi sono commossa!

muffa ha detto...

Inutile chiedersi che lago protetto da aironi
si trovava nell’altra vallata,
o rimpiangere i canti del bosco
che non avevo attraversato.
Inutile chiedersi dove
potevano portare altre strade,
dato che portavano altrove;
poiché è solo qui e ora
la mia vera destinazione.
È dolce il fiume nella tenera sera
e tutti i passi della vita mi hanno
portata a casa.

(Ruth Bidgood)

Subscribe