Yes, darling. Life sucks

Momenti di disperato ottimismo

27.6.07

autoritratto

Pubblicato da SunOfYork |

Angela + SunOfYork

Angela sente l'urgenza di rivelare su un blog la sua interiorità, i suoi sentimenti, le sue frustrazioni. Corre al PC, scrive tre righe, poi pensa "Tutte cazzate". Alza i tacchi e si allontana.

30 secondi e torna l'ispirazione: qualcosa brucia sotto la cenere. Deve assolutamente tirar fuori questo qualcosa prima che esploda. Si siede, altre tre righe, poi ancora SunOfYork "Maddai, su, ma che ti piglia con ste menate tardoadolescenziali, chi vuoi che ti prenda sul serio chè ormai ti conoscono tutti da queste parti".

Il tuo problema, vecchia mia, è che manco tu stessa ti prendi sul serio. Oggi hai pensato "quanto mi piacerebbe avere un figlio", poi sei esplosa in una risata inquietante e hai conficcato una matita nell'occhio del cicciobello con cui ancora oggi alla tua età continui a dormire.

No cari, non è il sibolo delle Brigate Rosse.

Volevo solo mostrarvi la complessa triangolazione messa a punto nella notte di ieri per ventilare la casa arroventata dai 46°C: ai vertici, come potete immaginare, i 5 ventilatori.

L'individuo A in basso a sinistra sono io che ne abbraccio voluttuosamente uno.
L'individuo C è la nonna ottantenne esperta di trigonometria che si è piazzata all'incrocio dei venti.
L'individuo B si è messo un po' in disparte sperando che la potenza delle pale del ventilatore formi una tromba d'aria tale da risucchiare la garrula madre.

(Tutto questo per non contribuire al global warming con i condizionatori)

Tra le chiavi di ricerca con cui la gente arriva più frequentemente al mio blog, oltre all'intramontabile "lesbiche che limonano"in mille e mille varianti, compaiono l'inquietante "angela aiutami" e "come trasformare i cattivi ragazzi in bravi ragazzi": ad occhio e croce direi che le ultime due sono opera di donne.
Dunque care mie, siccome oggi sento un afflato mistico che mi spinge a far del bene all'umanità tutta (incluse coloro che probabilmente mi ruberanno il posto di lavoro trombandosi il capo sulla scrivania dell'ufficio) vi aiuterò, lacerando a modo mio quel famoso velo di Maya che è poi la causa principale del vostro male.
L'uomo non cambia.
(Ripetiamolo insieme tenendoci per mano)
Conosco una che per un sacco di tempo ha sperato che il tizio con cui stava le svelasse almeno un po' i suoi sentimenti. Aveva quasi perso le speranze quando a un certo punto una sera
Tizio arido : "ieri pensavo al fatto che andiamo perfettamente d'accordo e il merito è quasi tutto tuo che hai un carattere stupendo"
L'ingenuotta con gli occhi a cuoricino: (pensando tra sè e sè) : allora non è vero! gli uomini cambiano!!quella cretina di sunofyork si sbaglia, è solo invidiosa!
Tizio arido: "comunque belle pere".
Andiamo, non siamo naif. L'uomo non cambia nè nelle piccole nè nelle grandi cose.
E se cambia, glielo rinfacciamo in eterno.

Oggi leggevo la sezione "Affari di cuore" di un settimanale bolognese gratuito.
Accanto al mitico "Federica: sono una donna MA con le palle. Autoreggenti, tacchi a spillo, ambiente climatizzato" e ad "Alina, 18enne maliziosa. Mi hanno regalato una cagnetta che ama rotolarsi con me per terra, vuoi rotolarti anche tu con noi? (!)", una cosa mi ha fatto sorridere più di tutte.
Silvia, 62 anni: mi sono sempre chiesta se esista l'uomo giusto, capace di far sognare una donna...io ancora non l'ho incontrato.
Aspetto qualcuno che mi faccia ricredere, qualcuno di speciale su cui investire i miei sentimenti.
Eh aspetta e spera, cara. Fossi in te investirei in un loculo.



Subscribe